Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Miss Fiat Uno
   
 
  .:MENU:.
 
   
Menu css gratuito - esempio 6
  


  Ritrovaci anche sul vecchio profilo di Facebook cliccando -> QUI <- (Dopo gli aggiornamenti di Facebook per visulizzare il vecchio profilo devi essere loggato sul tuo profilo)


CSS Valido!

Google Pagerank mérés, keresooptimalizálás

 

 


Privacy Policy

Untitled Document

Fully Integrated Robotized Engine

I motori fire sono uno dei motori meglio riusciti dalla Fiat avendo un basso costo di gestione piccoli consumi semplici da matterci mano, qualsiasi meccanico e in grado di ripare un motore fire, c'è un grosso pregio e non da poco i pezzi di ricambio anno costi molto contenuti, quasi tutti i motori fire superano la bellezza di 200000km e molti anche i 300000km senza aver grossi problemi e miglioni di persone che anno posseduto un'auto con motore fire possono testimoniarlo

 

Il motore fire è un motore 4 tempi, 4 cilindri in linea verticale, distribuzione ad asse a camme in testa a 8 o 16 valvole, disposizione trasversale anteriore prodotto dalla FIAT in molti stabilimenti in Italia è prodotto nello stabilimento Powertrain di Termoli.

I motori FIRE rimpiazzano i vecchi motori ad aste e bilancieri Fiat a metà degli anni ottanta (per la precisione debuttano nel 1985 a bordo della Autobianchi Y10 primo modello). Il progetto è rivoluzionario: abbracciando la logica dell'integrazione, il numero di componenti del propulsore è straordinariamente basso, a beneficio della riduzione di peso e della facilità costruttiva. Questo motore a benzina rispetto ai precedenti era più affidabile, meno costoso e pensato per essere assemblato da impianti automatici, a parità di prestazioni consumava molto meno in quanto ottimizzato in ogni sua parte. Il consumo ridotto fu ottenuto anche grazie al funzionamento "a combustione magra", cioè con eccesso di aria rispetto al carburante.

I primi modelli erano alimentati da carburatore, l'iniezione compare nel 1993, da sottolineare che il Fire 1.100 iniezione montato sulla Fiat Uno seconda serie percorre mediamente 18 km/l mentre il primo Fire a carburatore montato sulla Uno prima serie riesce agevolmente ad arrivare a 20 anche 21 km/l, anche grazie alla minor cilindrata.

Il primo, con cilindrata di 999cc, pur mantenendo la stessa potenza del suo predecessore di 903cc (derivato dalla Fiat 600) ne migliorava la coppia motrice, i consumi e la rumorosità. L'adozione dell'albero a camme in testa e l'accensione elettronica riduceva drasticamente gli interventi di manutenzione, fu montato per la prima volta sulla Autobianchi Y10 e subito dopo sulla Fiat Uno 45 intorno al 1985, successivamente venne prodotto il 769cc che fu montato sulla Panda.

Da sottolineare che il passaggio dal 903 al 999 ha significato valore aggiunto a 360 gradi, ovvero, a parità di potenza sono migliorati tutti gli aspetti ad esso collegati, ovvero più coppia, più leggerezza, manutenzione ridotta, ma soprattutto minori consumi, la stessa cosa non si può dire per molti motori attuali che migliorano magari in prestazioni ma perdono in consumi.

Nel 1985 Il motore FIRE 1000 (999cc) nacque come motore di piccola cilindrata ma con un'elevata potenza, un primo progetto infatti riusciva a scaricare circa 80cv, fu poi limitato per ridurre notevolmente i consumi e l'usura del motore stesso.

Il motore 1108 è invece, assieme agli altri FIRE, il motore meccanicamente più elaborato in Italia, essendo già di serie abbastanza scattante e molto robusto e presentando caratteristiche che si prestano all'elaborazione con la possibilità di guadagno notevole di potenza (basso rapporto di compressione, fasatura dell'albero a camme diretta più che altro a un basso consumo).

Nel 1993 per contribuire a rispettare la normativa antinquinamento Euro 1, le versioni con il carburatore vennero sostituite con le versioni a iniezione single point (SPI), e iniezione multi point (MPI). Nel 1997 usci la versione chiamata Super-FIRE, con testate plurivalvole con 4 valvole per cilindro e l'iniezione multi point sequenziale (SMPI). Inoltre nel 2007, con la presentazione della nuova Fiat Bravo, è stato presentato il Fire 1368 in versione sovralimentata, montato in seguito su altre vetture del gruppo Fiat, in particolare sulle Grande Punto e sulle 500 Abarth

Veicoli motorizzati FIRE:

Autobianchi Y10 (1985) 999cc Fiat Uno (1986) 999ccFiatPanda (1986) Fiat Tipo (1988) Fiat Punto (1993) Fiat Cinquecento (1994)Fiat Bravo/a (1995) Lancia Y (1996) Fiat Palio (1997) Fiat Seicento (1998)FiatStilo (2001) Fiat Panda (2003) Fiat Idea (2003) Lancia Ypsilon (2003) Lancia Musa (2004) Fiat Grande Punto (2005) Fiat 500 (2005) Fiat Bravo (2007) Lancia Delta (2008) Alfa Romeo MiTo (2008)


 
 
 

   

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 

Partners

mIRC Script   Halo Lab   ricette di cucina   Zero-RC The Web Site


2008-2017 Fiat Uno Team By Mr.Filippo™ & L]e[G